top of page
  • Immagine del redattoreSTAR Servizi Funebri

Cosa fare in caso di morte di un congiunto


La dipartita di un proprio congiunto è un evento doloroso e spesso difficile da accettare, e al contempo complicato da gestire sotto il profilo normativo e giuridico.


Sin da subito, infatti, è necessario muoversi per compiere le azioni indispensabili previste dalla nostra legislatura in materia di dichiarazione del decesso, onde evitare di incorrere in possibili responsabilità penali che non farebbero che aggravare la situazione già sofferente.


La confusione potrebbe essere molta, ma oggi cercheremo di fare chiarezza per consentirti di adempiere alle procedure richieste con semplicità e rapidità.



Decesso in casa


Iniziamo con la prima situazione che potrebbe verificarsi: la dipartita di un familiare all’interno della propria abitazione.


La prima cosa da fare è, ovviamente, quella di contattare il proprio medico curante o, nei giorni e nelle ore in cui questi non è disponibile (dopo le 20 da lunedì a venerdì o nel fine settimana o giorni festivi), il servizio di emergenza medica che arriverà il prima possibile per confermare la dipartita e preparare i documenti che ne attestino l’avvenuto decesso.


Quando il personale medico provvederà a constatare il decesso, richiederà il codice fiscale e un documento identificativo valido del de cuius, per cui cerca di farti trovare attrezzato e di avvisare immediatamente qualora non fossero disponibili.


E’ opportuno anche tenere a disposizione una cartella clinica o altra documentazione sanitaria, necessaria al medico per attestare le cause del decesso (scheda ISTAT). A seconda della situazione il medico potrebbe sottoporti anche altri quesiti: tenendo presente la precarietà del momento e la difficoltà che ne comporta, potresti farti affiancare da una persona a te vicina e a conoscenza dei principali dati della situazione per rispondere alle domande. Si tratta di un momento estremamente delicato, per cui in generale il personale e preparato ad ogni evenienza e cerca di venire incontro alle tue necessità.


Ti consigliamo quindi di rivolgerti subito ad un’impresa di fiducia come Star che ti assisterà in tutte queste fasi fin da subito e gratuitamente. Non appena il personale sanitario ha terminato la compilazione della documentazione necessaria e prevista dalla legislatura italiana, è necessario comunicare l’avvenuta dipartita all’ufficiale di stato civile del territorio nel quale ci si trova.


Dovrai recarti di persona oppure inviare la documentazione contenente i dati anagrafici del de cuius e il certificato rilasciato dal personale sanitario tramite l’impresa funebre delegata.


Non appena la documentazione sarà stata esaminata dall’ufficio comunale e il decesso confermato dal medico necroscopo appositamente inviato, verrà rilasciato l'atto di morte.



Decesso in ospedale


Nel caso la dipartita avvenisse in una struttura ospedaliera, la procedura è molto più semplice, poiché è a carico del personale sanitario di competenza.


Il compito di confermare il decesso e di redigere la documentazione necessaria. Infatti tutta la parte burocratica verrà adempiuto dagli incaricati della struttura.


Non avrai bisogno di chiamare altro personale medico, anche se è buona norma avvisare il medico di base o di fiducia dell’avvenuta dipartita. Si tratta comunque di una tua scelta, per cui non sentirti obbligato nel caso ne sentissi la necessità.


Ovviamente anche in questo caso è bene contattare al più presto l’impresa funebre di fiducia che ti assisterà in tutte le fasi.



Decesso in luogo pubblico


Nel caso la dipartita dovesse avvenire in un luogo pubblico, le azioni da compiere sarebbero prettamente differenti.


Infatti in questo caso la legislatura prevede che arrivino sul posto sia le forze dell’ordine sia eventualmente un medico legale (la maggior parte delle volte non c’è la necessità di contattarlo dal momento che saranno proprio loro a convocarlo).

Quando saranno state completate le procedure di analisi e il magistrato avrà rilasciato la propria autorizzazione, la salma verrà trasportata ove si desidera a meno che il magistrato stesso non disponga l’autopsia (in questo caso la salma verrà trasportata all’obitorio di riferimento).

In questi casi più che mai è opportuno rivolgersi prontamente ad un’impresa di fiducia come Star che vi assisterà gratuitamente in tutte le fasi.



Certificato di morte


Entro 24 ore dalla dipartita dovrai recarti presso il comune dove è avvenuto il decesso per comunicarlo e far redigere l’atto di morte: un documento necessario alla redazione del certificato di morte.


Il certificato di morte serve sia per aprire la successione dell’eredità, sia per confermare la dipartita a tutte le entità pubbliche e private con cui il de cuius intratteneva dei rapporti (ad esempio INPS, utenze domestiche, amministrazione).


Ovviamente tutte queste incombenze possono essere delegate ad un’impresa funebre come Star.



Banca


È fondamentale procedere immediatamente anche al blocco dei conti bancari e delle carte di credito intestate al de cuius.


Ricorda che, tranne in caso di conto corrente cointestato e con uso disgiunto, non potrà essere effettuata nessuna operazione bancaria (nemmeno un prelievo di denaro in contanti) dal momento del decesso, onde evitare di incorrere in conseguenze penali nel momento dell’eredità.


Potrai inviare un’autodichiarazione di morte con i dati anagrafici del tuo congiunto, oppure rivolgerti all’impresa funebre.


Le banche comunque solitamente consentono di prelevare dal conto il necessario a pagare le spese funebri tramite presentazione di apposita documentazione. Anche qui, rivolgendoti ad un’impresa come Star, potrai avere tutte le informazioni e conoscere i vari passi da seguire.



Ultime volontà


Nel caso in cui la persona defunta abbia lasciato un testamento scritto di proprio pugno è indispensabile procedere immediatamente alla pubblicazione dello stesso.


L’istituto che si incarica della pubblicazione dei testamenti ha lo scopo di garantire il corretto rispetto delle volontà del tuo congiunto. Ovviamente questa procedura non deve essere posta in atto nel caso in cui il testamento fosse già stato depositato da un notaio o presso gli uffici pubblici dal de cuius.


Ricorda che dovrai far pubblicare il testamento prima di aprire le procedure di successione ereditaria.



Indagini sul patrimonio


Nel caso non fossi a conoscenza della reale situazione economica e contributiva del defunto, è bene compiere delle indagini preliminari prima di decidere sul da farsi con l’eredità: è la cosiddetta accettazione dell’eredità con riserva.


Si tratta di un processo complesso e articolato, per cui il nostro consiglio è quello di rivolgerti ad un professionista che si prenda carico di esaminare con precisione i conti correnti, le cartelle esattoriali e le proprietà del tuo caro.


Star può assisterti anche in questo caso. Nel caso volessi invece muoverti in autonomia, ti ricordiamo che molte entità pubbliche e private potrebbero richiederti il certificato di morte, quindi dovrei averlo già in mano.



Dichiarazione di successione


Entro 365 giorni di tempo dalla data del decesso i familiari della persona defunta devono necessariamente procedere ad aprire la successione ereditaria, per poter avere disponibilità delle proprietà e dei beni lasciati.


Nel caso si verificasse un ritardo, gli eredi sarebbero sottoposti a delle sanzioni amministrative.

La dichiarazione deve essere depositata, quindi, il prima possibile all’Agenzia delle Entrate.

Noi di Star, se richiesto, ci occupiamo di svolgere anche tutte le pratiche di successione per conto dei parenti.



Divisione ereditaria


Dopo la dichiarazione di successione o contemporaneamente alla stessa si procede alla divisione dei beni ereditati oppure alla liquidazione del patrimonio.


Mediante la divisione tutti gli eredi diventano veri e propri proprietari dei beni che gli sono stati assegnati: ovviamente è necessario seguire un criterio preciso, che viene dettato dal testamento nel caso fosse presente, oppure dalle normative italiane in materia di suddivisione dell’eredità.





SE HAI APPENA AVUTO UN DECESSO, CONTATTA ONORANZE FUNEBRI STAR, CHE POTRANNO AIUTARTI NEL MIGLIORE DEI MODI.

留言


bottom of page